Header Ads

QUAL È LA PROCEDURA CORRETTA PER LAVARSI I DENTI

Abbiamo chiesto al Centro Dentistico Brunelleschi di Torino quale sia la procedura corretta per lavarsi i denti.

Lavarsi i denti è una di quelle azioni che si fanno quasi senza pensare, in modo meccanico e ripetitivo da anni, senza fare davvero caso a cosa si sta facendo. Per garantire la corretta igiene della bocca però è necessario fare estrema attenzione a quello che si sta facendo, adottando le giuste tecniche.



Fra le prime cose da fare, troviamo il controllo dello spazzolino che usiamo. Sono da preferire gli spazzolini elettrici, con la testina rotante, possibilmente della dimensione di un dente. Questo consente di eliminare dalla radice uno degli errori più diffusi: lo spazzolamento orizzontale. Il modo corretto per pulire i denti con lo spazzolino manuale è il seguente: si parte dalla gengiva e si scorre fino alla punta del dente. Quindi si cambia il senso, dal basso verso l’alto se pulisci la parte inferiore e dall’alto verso il basso se pulisci la parte superiore della bocca. Ovviamente, lo spazzolino deve essere personale, e non condiviso con altre persone, anche se dello stesso nucleo familiare.

Una volta che si ha a disposizione lo spazzolino corretto, è importante prestare la dovuta cura a come lo si utilizza. Bisognerà, innanzitutto, posizionare lo spazzolino con un angolo di circa 45° rispetto ai denti. Si dovrà effettuare una leggera pressione.

Non troppo blanda e non troppo intensa per evitare di danneggiare le gengive. È necessario spazzolare con cura l’intera superficie dei denti, quella esterna, quella interna e quella del morso. Non va inoltre dimenticato di effettuare un’accurata pulizia della zona dell‘attaccatura dei denti alla gengiva. Le operazioni di spazzolamento dovranno durare circa 2 minuti.

Il dentifricio è egualmente importante, e gli errori principali sono da imputare alla pubblicità. Infatti è inutile mettere molto dentifricio sullo spazzolino, serve solo a consumare più in fretta il tubetto. Basta una piccola pallina di dentifricio per pulire i denti, se ne utilizziamo troppo non solo è inutile, ma addirittura dannoso, specialmente se contiene molto fluoro.

Normalmente basta lavarsi i denti 2 – 3 volte al giorno, dopo colazione, pranzo e cena, anche se lavarseli ancora una volta prima di andare a dormire è sempre utile. In realtà bisognerebbe lavarsi i denti ogni volta che si mangia qualcosa, specialmente di dolce. Quando non si ha la possibilità di spazzolare i denti, meglio assumere qualcosa che aiuti a ridurre i livelli di acidità, come un bicchiere d’acqua o un chewingum, rigorosamente senza zucchero, che stimolerà, tra l’altro, la salivazione.

Nessun commento