Header Ads

QUALI SONO I RISCHI DI NON LAVARSI I DENTI?

Per la fretta, o a volte l’incuria, può capitare di non riuscire a lavarsi i denti. Magari si è in giro per la città, o bisogna correre in riunione appena terminato un pranzo di lavoro oppure arriva una telefonata importante che ci tiene incollati alla scrivania per diverso tempo. Qualunque cosa succeda, il risultato è uno: non ci si è lavati i denti. Ma quali sono i danni per la salute se smettiamo di spazzolare i denti? Quanto siamo consapevoli delle conseguenze del non lavarsi i denti?




Nella bocca non ci sono solo denti, gengive, lingua e tutto ciò che serve per la masticazione e per parlare, ma anche batteri che non vediamo, e che possono causare veri disastri. I batteri presenti nella bocca si nutrono degli zuccheri e delle proteine presenti nel cibo che ingeriamo, e come prodotto di scarto emettono una sostanza che si deposita sui denti, nota come Biofilm. Finché si rimuove questo Biofilm lavandosi i denti non ci sono grossi problemi, ma quando si smette di spazzolare iniziano a sorgere i problemi. E non solo per la bocca.

Lasciar accumulare il cibo negli spazi fra i denti significa invitare i batteri a un vero e proprio banchetto di nozze, e la prima conseguenza è una gengivite, che comporta infiammazione, rossore e sanguinamento dalle gengive. La reazione del sistema immunitario, per quanto efficace contro i batteri, rischia di lasciare ossa, denti e tessuti più vicini all’infezione deboli e danneggiati. Nel corso del tempo i tessuti danneggiati moriranno, causando la parodontite, malattia dentale estremamente grave che può portare alla caduta dei denti, grazie a un’infezione batterica che va a insediarsi nelle sacche gengivali causate dal ritirarsi delle gengive stesse. La parodontite, secondo diversi studi, non causa solo la caduta dei denti, ma favorisce la formazione di patologie croniche ai reni. Chi non si lava i denti tutti i giorni, ha il 65% di possibilità in più di contrarre la demenza senile. Una cattiva igiene orale favorisce inoltre diversi tipi di cancro, come cancro alla bocca, al pancreas, all’esofago e allo stomaco.

Nessun commento